Integratori, attenzione in bambini e adolescenti

Segnalati eventi avversi gravi, se usati senza controllo medico

Immagine integratoriLa recente segnalazione di effetti avversi legati all’uso di curcuma mette in discussione l’utilizzo degli integratori nella popolazione generale.
Il consumo di integratori alimentari venduti per la perdita di peso, il potenziamento muscolare ed energetico, è stato associato ad un aumentato rischio di gravi eventi medici nei bambini e nei giovani adulti rispetto al consumo di vitamine, secondo una nuova ricerca condotta dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health.
Lo studio ha rilevato che, rispetto alle vitamine, questi tipi di integratori erano legati a quasi tre volte il numero di gravi esiti medici nei giovani.
E’ uno studio retrospettivo basato sui dati delle segnalazioni di eventi avversi della FDA tra gennaio 2004 e aprile 2015 negli Stati Uniti.
 
Sono stati segnalati 977 eventi avversi per singolo supplemento che hanno interessato individui di età compresa tra 0 e 25 anni. Di questi, circa il 40% ha comportato gravi esiti medici, tra cui la morte e il ricovero in ospedale.
Rispetto agli integratori vitaminici, il rischio di eventi gravi era di 2.7 per gli integratori per il potenziamento muscolare, 2.6 per gli energizzanti e 2.6 per quelli usati nella perdita di peso, dove per eventi medici gravi si è inteso morte, disabilità, eventi potenzialmente  letali, ospedalizzazione, visita al pronto soccorso e/o intervento richiesto per la prevenzione di invalidità permanente. Inoltre, i supplementi venduti per la funzione sessuale e la pulizia del colon erano associati a circa due volte il rischio di gravi esiti medici rispetto alle vitamine.
 
Altro discorso è quello della produzione di integratori: molti di questi prodotti sono adulterati con prodotti farmaceutici soggetti a prescrizione, sostanze vietate, metalli pesanti, pesticidi e altre sostanze chimiche pericolose. E altri studi hanno collegato la perdita di peso e gli integratori per il potenziamento muscolare con ictus, cancro ai testicoli, danni al fegato e persino morte.
Quindi, attenzione ai giovani e fidatevi solo di integratori di qualità prodotti da aziende certificate.
 

Autori: Flora O, Yongjoo Kim, Juliana Simms, S. Bryn Austin
Fonte: Journal of Adolescent Health, June 5, 2019; DOI: 10.1016/j.jadohealth.2019.03.005
Link della fonte: https://www.jahonline.org/article/S1054-139X(19)30163-6/ppt


 
Autore:

DS Medica

Società leader in Italia nella nutrizione clinica e nella diagnostica per immagini. DS MEDICA è partner dei più importanti Istituti di Ricerca italiani ed internazionali nelle aree di eccellenza in cui esplica la sua attività.

Segui DS Medica      

Tecnologia e servizi approvati da:


EMA: European Medical Association


Federanziani

Sistema di certificazione qualità:

Uffici di rappresentanza:

Sede di Milano
Viale Monza 133
20125 - Milano
Sede di Roma
Viale Regina Margherita, 302
00198 – Roma
Sede di Napoli
Via Jannelli 646
80131 - Napoli